Articoli

opinionidaclownOPINIONI DA CLOWN
(Egea Music/ed. Warner Chappell, 2015)

Trent’anni di attività di Giangilberto Monti, tra cantautorato e comicità: un filo sottile che unisce poesia e ironia e che da sempre identifica quel mondo del teatro-cabaret milanese che da Dario Fo in poi ha fatto la fortuna di molti artisti. “Opinioni da clown” nasce come una riflessione tra Comico & Politico e contiene 13 brani, alcuni scritti per l’occasione e altri composti in passato e mai pubblicati.
Arrangiato dal pianista Bati Bertolio, registrato dal torinese Paolo Rigotto e dal milanese Massimo Faggioni, e poi masterizzato nella factory musicale “Fonologie Monzesi”, nel disco si annoverano importanti collaborazioni: il violinista e arrangiatore Mauro Pagani, il pianista e compositore Sergio Conforti (il Rocco Tanica di Elio & Le Storie Tese) e il bluesman piacentino Ubi Molinari, oltre alle voci di comici noti, da Nino Formicola (Gaspare) a Raul Cremona e Giovanni Storti, del trio Aldo, Giovanni & Giacomo.

Tracklist
1) Arriva il circo (Monti)
2) Sono il comico (Monti-Molinari)
3) La schedina (Monti-Molinari)
4) Terra! (Monti)
5) Que viva l’Italia (Monti-Molinari)
6) Cancion putana (Monti)
7) Tra il dire e il fare (Monti-Molinari)
8) Laurel & Hardy (Monti-Conforti)
9) Americani al largo (Monti-Pagani)
10) Sul confine (Monti-Molinari)
11) Ora vado (Monti)
12) Sei capace? (Monti-Molinari)
13) Alla fine della festa (Fo-Carpi)

“Sei Capace?”
Primo singolo estratto dall’album, è un brano scritto e realizzato con la collaborazione di Nino Formicola, che nel testo, come nella musica, è un dichiarato omaggio alle atmosfere spiazzanti del primo Jannacci.

“Alla fine della festa”
E’ l’unico brano dell’album non firmato da G.G.Monti ed è tratto da L’opera dello sghignazzo (1981) scritta dallo stesso Fo come libera riduzione dell’Opera da tre soldi di Brecht-Weill. In quel periodo G.G.Monti lavorava in compagnia con Fo e gli chiese di usare in forma di canzone il duetto finale del primo atto, allora interpretato da Nada Malanima e Maurizio Micheli. In accordo con il suo compositore Fiorenzo Carpi, che gli rilasciò uno spartito autografo, Monti decise di ribattezzarlo “Alla fine della festa”. Rimasta nel cassetto più di trent’anni, è un omaggio affettuoso al maestro di tanti attori e cantanti, tra i quali lo stesso Monti, che da saltimbanco qualunque, all’inizio degli anni Ottanta si era offerto come attore per la compagnia Fo-Rame.

Giangilberto Monti
interpreta Renaud
(CD Egea 2017, INC 232)

Giangilberto Monti (voce e adattamenti in italiano)
Umberto Cariota (basso)
Andrea Cavallo (tastiere)
Paolo Rigotto (batteria, presa di suono e mix)
Roberto Zorzi (chitarre)

1. Innamorato di Parigi (Amoureux de Paname, 1975)
2. Gli avvoltoi (Les charognards, 1977)
3. Jojo Fanfaroni (Jojo le démago, 1977)
4. Canzone per Pierrot (Chanson pour Pierrot 1979)
5. Il mio condominio (Dans mon H.L.M., 1980)
6. Quartiere popolare (Banlieue rouge, 1981)
7. Seconda generazione (Deuxième génération, 1983)
8. Socialista (Socialiste, 1988)
9. Camion dannato (Putain de camion, 1988)
10. Il venditore di ciottoli (Marchand de cailloux, 1991)
11. La medaglia (La médaille, 1994)
12. Quando e dove andiamo? (C’est quand qu’on va ou?, 1994)
13. Votatemi (2016) *

testi originali e musiche di Renaud Séchan
tranne Putain de camion (R.Séchan-F.Langolff)
e C’est quand qu’on va ou? (R.Séchan-J.Clerc)

*di Giangilberto Monti e Daniele Biacchessi
(tratto dal programma elettorale del comico Coluche, 1980)

Opinioni da Clown (2015-2018)
regia Ombretta Nai
contributi video Federico Limonta

Una narrazione musicale sulla storia del clown, la figura artistica che è all’origine di comici e cabarettisti di ogni epoca. Lo chansonnier Giangilberto Monti lo fa mischiando canzoni originali a un’affabulazione da cantastorie ironico, con un occhio alla società che ci circonda, tra re e buffoni che si scambiano i ruoli, mentre immagini e filmati intervengono a commentare o rafforzare le musiche e il racconto.
Opinioni da Clown è anche un album di inediti di G.G. Monti (Egea Music/Warner, 2015), che dopo performance da cabaret, saggi sul mondo dello spettacolo e progetti teatrali, qui riassume il suo percorso trentennale tra cantautorato e comicità. Un legame sottile, che da sempre identifica quel teatro-cabaret milanese spesso incrociato dal protagonista, nella sua carriera di autore e interprete. Il lavoro discografico è anche un punto e a capo su una carriera musicalmente scorretta. Ne fanno fede i duetti con un trio di comici a lui vicini per amicizia e affinità: Giovanni Storti e Raul Cremona (La schedina) e Nino Formicola (Sei capace?), il Gaspare del surreale duo con il commissario Zuzzurro. Nello spettacolo si ritrovano le passioni di Monti per la ricerca scenica, dalla regia di Ombretta Nai alle immagini a commento tratte dai clip che hanno accompagnato il disco, arrangiato dal torinese Bati Bertolio.

19Anna Oxa

Per sognare, per cantare, per ballare
(1983) 33 giri
CBS 25428

produzione artistica
Mario Lavezzi

1. Hi-Fi
2. Navigando
3. È possibile
4. Uragano e nuvole
5. Senza di me
6. Viola
7. A gentile richiesta (G.G.Monti-F.Premoli)
8. Piccola stella
9. Va bailando

18Flavio Premoli
album 33 giri
CBS 25662 (1983)

testi e musiche Flavio Premoli

collaborazione ai testi Giangilberto Monti
produzione artistica Geoff Westley

1. La collina
2. Varese
3. Ma che sole sarà
4. Il marinaio
5. Acqua di mare
6. Angelillo *
7. Donna fumetto
8. Bianco & Azzurro
9. Cose di piazza

* dedicata al calciatore argentino Antonio Valentin Angelillo

 

 17Fiordaliso
album 33 giri
Durium AI 77435 (1983)

produzione artistica
Luigi Albertelli
Vince Tempera

1. Un ago nel pagliaio
2. Fare l’amore
3. Ananas
4. Il miele e il vento (G.G.Monti-F.Premoli)
5. Siamo ancora a galla
6. Un tipo
7. Fare disfare
8. Don’t play no more
9. Credo in me
10. Terzinato

16Mirella Felli
Venere si perderà..
album 33 giri
Interbeat / Ricordi INTL 863 (1987)

produzione artistica
Luigi Piergiovanni

1. Sarà vita
2. Via da qui
3. L’ombra di Chiara (G.G.Monti-F.Premoli)
4. Io sto con te
5. Ed è già notte
6. Neve
7. Venere si perderà
8. Luce
9. Un’altra estate
10. La porta non sfiorò

15MIA MARTINI
La mia razza
album 33 giri
(Fonit Cetra TLPX 248 A, 1990)

produzione artistica
Giovanni Sanjust
1. La mia razza (G.G.Monti-M.Pagani)

“Ho scritto La mia razza insieme a Mauro Pagani in occasione di uno spettacolo comico-musicale che avevo messo in scena allo Zelig di Milano nel 1989. Un discografico della Fonit-Cetra, rimase colpito dal brano e ci propose di farlo ascoltare a Mia Martini, che avevo conosciuto nei primi anni Ottanta. Lei accettò di inserirlo nell’album che stava preparando con il contributo di altri cantautori, da Ron a Enrico Ruggeri. In seguito qualcuno – non so chi – coinvolse Fabrizio De André, che scrisse poche righe sulle strofe, ma si ritirò subito dal progetto non appena seppe che la musica di Pagani aveva già un testo depositato e riconosciuto. Mi fece anche sapere che avrei potuto tenere quel che mi piaceva, ma che preferiva non comparire nei crediti.  Ho conservato di Fabrizio solo un paio di righe iniziali – perché si adattavano meglio a un interprete femminile – e a quel punto la Fonit Cetra mi fece sapere che non essendoci più la firma di De André, probabilmente il brano sarebbe scomparso dall’album. Diversi mesi dopo, il discografico Diego Peano mi informò che a Mimì era talmente piaciuto il ritornello che non c’era stato verso di farle togliere quella canzone dalla tracklist. E costrinse anche tutto il suo staff a usarlo come titolo dell’album, che appunto si chiamò La mia razza. Devo dire che a me, Mimì, ha portato una grande fortuna” (Giangilberto Monti)

2. La nevicata del ’56
3. Cercando il sole
4. La sola verità
5. Io e la musica
6. Va a Marechiaro
7. Un altro Atlantico
8. Chica chica bum
9. Domani più su
10. Danza pagana
11. Stringi di più

14Giangilberto Monti
L’ordine è pubblico?
(1978) 33 giri
CBS 82630

testi e musiche Giangilberto Monti
produzione artistica e arrangiamenti Alberto Mompellio

1. L’ordine è pubblico?
2. Algeri 1954
3. Storia di periferia
4. Tic-tac
5. Storia di una nota
6. Dal nostro inviato speciale
7. Il pruk
8. Balthazar

 13Giangilberto Monti
Il giro del giorno (1979)
album 33 giri
CBS 83633

testi e musiche Giangilberto Monti
produzione artistica e arrangiamenti Alberto Mompellio
cover Cesare Monti

1. Il giardiniere
2. Giovanni
3. Scéhérazade
4. Il mazzo di carte
5. Ghiroua
6. Il giro del giorno
7. La persiana *
8. Primavera Jaia
9. Anni
10. Gennarino e l’ospedale
11. Isole nella corrente

*tratta dall’omonima poesia di Ghiannis Ritsos (courtesy Feltrinelli editore)