Giangilberto Monti & Ottavia Marini
la canzone d’autore dei maledetti francesi

Ispirato al successo editoriale dei suoi Maledetti Francesi, inserito da Gianni Mura su Repubblica tra i libri da ricordare e che Antonio D’Orrico definiva come imperdibile sul Corriere della Sera, qui G.G.Monti assembla il repertorio che ama da sempre, attraversando il ‘900 francese. E lo fa citando canti ribelli e vite da chansonnier, mentre interpreta le più belle canzoni dei maudits per eccellenza: dalle canzoni canaglia di Bruant alle provocazioni poetiche di Gainsbourg, passando per i testi disperati e barricaderi di Leo Ferré, l’ironia di Vian e Brassens, le strofe strappacuore di Georges Moustaki e Charles Trénet, e le rock ballad di Renaud, l’ultimo dei maledetti d’oltralpe. Lo accompagna la pianista Ottavia Marini, che duetta con Monti in italiano e francese, svelando un repertorio senza tempo. Una narrazione musicale impreziosita dalle immagini curate da Jean-Luc Stote, per la mostra musicale che partita da Brescia nel marzo 2019, sarà accolta a Milano nei locali dell’Institut Français, che ha accordato il suo patronage all’iniziativa, riassunto discografico di un mondo culturale affascinante, noto in tutto il mondo. Lo spettacolo debutterà al Teatro Verdi di Milano, nella stagione 2019-2020. (photo © Federico Zucchi)