AVANA E COGNAC (1985)

29AVANA E COGNAC (1985)
con Aldo Baglio (Avana)
Giovanni Storti (Cognac)

Marco Della Noce (secondino, direttore del carcere, Ansiolin)
Cesare Gallarini (detenuto, boss mafioso)

 

testo e regia Giangilberto Monti

10-21 aprile 1985 – Teatro Verdi di Milano

Due giovani mafiosi, Avana (Aldo Baglio) e Cognac (Giovanni Storti), vengono sorpresi all’aeroporto di Linate con un ingente carico di stupefacenti e portati in carcere, dove subiscono strane visite: prima il vicino di cella Ansiolin (Marco Della Noce) stranamente assomigliante al secondino e al direttore del carcere, poi un detenuto troppo curioso (Cesare Gallarini), che si rivelerà essere un temuto boss mafioso. Solo nel finale si scopre che il palermitano Avana e il milanese Cognac sono stati sequestrati dalla stessa mafia a cui appartengono, stanca dei loro continui e improbabili fallimenti nel campo del crimine organizzato.
Un quasi musical che segna gli esordi teatrali di quattro comici destinati al successo.

musiche Gaetano Liguori
scene Luca Gandini
costumi Beatrice Gatti – foto Marco Giberti