Carissima Lucrezia (1993-1994)

28CARISSIMA LUCREZIA (1993-1994)
monologo teatrale con Evelina Primo

testo e regia Giangilberto Monti

1993 – Teatro Eduardo di Opera
febbraio 1994 – Sala Fontana di Milano

“Questa è una storia vera. Un fatto di cronaca avvenuto in Italia alla fine del 1500. E’ la tragica storia d’amore di Lucrezia Malpigli, lucchese, sposa infelice di Lelio Buonvisi e sfortunata amante di Massimiliano Arnolfini, suo coetaneo e troppo meno nobile di Lelio. E’ anche un racconto di sentimenti e di tradimenti, una voglia di felicità. Una grande storia d’amore tra una società legata alle sue leggi e una passione che non ha tempo di vederle cambiare”

Il testo di “Carissima Lucrezia”, ispirato agli atti del processo di Lucrezia Malpigli, rimane a lungo nel cassetto, fino a quando il Teatro Eduardo di Opera lo produce nel 1993 come monologo al femminile: un’attrice che vive ai giorni nostri prepara una cena e intanto ripassa un monologo, cucina e risponde al telefono, nell’attesa di un ospite che non arriverà. Ed è in questo modo che assistiamo alla storia antica e tormentata di Lucrezia e alle molte coincidenze tra la sua vita e quella dell’attrice sua omonima, da poco separata dal marito. Evelina Primo è attrice di teatro e di cabaret, ha lavorato per il CRT di Milano, il Gruppo Fontemaggiore di Perugia e il Teatro del Buratto di Milano. Nel 1998 la Radio Svizzera Italiana ne produce la versione storica, adattata dall’autore per il mezzo radiofonico, con un cast di undici attori.

voci fuori campo Tony Rucco, Roberto Maggioni e Giangilberto Monti
scena Anusc Castiglioni